San Giuseppe: il vescovo Raspanti in diretta dalla Cattedrale

Facebooktwitterpinterestmail

Scarica la Locandina – San Giuseppe 2020

In questo momento di emergenza sanitaria, la Chiesa italiana promuove un momento di preghiera per tutto il Paese, invitando ogni famiglia, ogni fedele, ogni comunità religiosa a recitare in casa il Rosario (Misteri della luce), simbolicamente uniti alla stessa ora: alle 21 di giovedì 19 marzo, festa di San Giuseppe, Custode della Santa Famiglia.

Il Vescovo Raspanti alle ore 8.00 celebrerà la Santa Messa e alle 19.30 presiederà il Santo Rosario in diretta streaming dalla Cattedrale. La comunità diocesana è invitata a unirsi in preghiera con il vescovo come segno di comunione, collegandosi con la pagina fb “Diocesi di Acireale”.  E’ bene avvisare il giorno prima i fedeli.

Alle finestre delle case si propone di esporre un piccolo drappo bianco o una candela accesa (CS CEI Roma n.12/2020 )

Alla luce di questa indicazione, il nostro Vescovo Mons. Antonino Raspanti, invita i Sacerdoti, le Comunita’ Religiose e tutti i fedeli della Diocesi ad elevare questa Preghiera.

Accogliendo l’invito dei Vescovi Italiani, affidiamo la nostra preghiera a San Giuseppe, Protettore universale della santa Chiesa, in questo momento così difficile per la nostra Nazione e per il mondo intero.
A Lui, con affetto, ci rivolgiamo chiedendo: “Proteggi, o provvido Custode della divina Famiglia, l’eletta prole di Gesù Cristo; allontana da noi, o Padre amantissimo, la peste di errori e di vizi che ammorba il mondo” (Papa Leone XIII).

Saranno meditati i Misteri della Luce del Rosario della Beata Vergine Maria, attraverso la vita pubblica di Gesu’, e saranno portati “le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce del mondo intero” (Gaudium et spes I) convinti che: “non vi e’ nulla di genuinamente umano che non trovi eco nel cuore dei figli della Chiesa” (ibidem).

Scarica il Messaggio –  festa San Giuseppe, Ufficio Liturgico

Scarica il Sussidio del Santo Rosario del 19 marzo 2020

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram