UCRAINA, DALLA CARITAS DI ACIREALE INVIATI I PRIMI 16 MILA EURO

Facebooktwitterpinterestmail

IL VESCOVO RASPANTI “RINGRAZIO LA COMUNITA’ DIOCESANA”. DON ORAZIO TORNABENE “INSIEME ANCORA SOSTENIAMO COLORO CHE SUBISCONO LA GUERRA”

Don Orazio Tornabene, direttore

Da oltre un mese, precisamente dallo scorso 24 febbraio , l’Europa vive l’angoscia e la tristezza di avere alle porte la tragedia della guerra. La Russia ha invaso militarmente l’Ucraina causando dolore, morte e devastazioni. La Caritas Italiana, in costante collegamento con le Caritas in Ucraina e con la rete internazionale delle Caritas, resta accanto alla popolazione coinvolta, supportando anche le Caritas dei Paesi confinanti per l’accoglienza delle persone in fuga dalla guerra, garantendo le azioni necessarie per rispondere ai bisogni più urgenti e contribuendo all’ospitalità di quanti arrivano in Italia.

La Caritas della diocesi di Acireale per questo motivo ha già attivato una raccolta fondi nelle comunità parrocchiali, trasmettendo un primo bonifico a Caritas Italiana pari a 16 mila euro.

Mons. Antonino Raspanti, vescovo

Mons. Antonino Raspanti, vescovo della diocesi acese, chiede ulteriore vicinanza e prossimità al popolo ucraino: “Le diocesi siciliane sono pronte a dare asilo ma in questo momento le vittime della guerra nutrono la speranza che il conflitto si fermi e così poter rientrare nelle proprie case. Per questo motivo, in particolare donne e bambini, preferiscono le grandi città del centro nord perchè sperano in un rapido ritorno. Rimangono attive la catena umanitaria e le offerte economiche. Voglio ringraziare, infatti, le parrocchie e la comunità tutta che danno una forma effettiva alla carità. Non stanchiamoci di unirci ancora in preghiera per la conversione dei cuori “.

Don Orazio Tornabene, direttore Caritas

La crisi ha investito anche l’Europa a causa delle pesanti sanzioni inflitte alla Russia e l’economia italiana sta subendo forti ripercussioni. Don Orazio Tornabene, direttore della Caritas Diocesana, è in quotidiano contatto con le autorità civili e la Caritas nazionale italiana, per i continui sviluppi dell’emergenza ucraina ed europea: “La diocesi ha dato una grande risposta di solidarietà che non deve concludersi. E’ urgente stringersi ancora una volta come comunità per sostenere tutti coloro che subiscono la guerra e le conseguenze della stessa. Speriamo che in breve tempo Russia e Ucraina trovino un compromesso per la pace.”

CONTINUIAMO LA RACCOLTA FONDI

E’ possibile dare il proprio sostegno economico negli uffici Caritas, in via Galatea, 224 – Acireale (dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00) oppure tramite bonifico a CARITAS DIOCESANA ACIREALE – IT 83 C052 1626 2000 0000 9042 141

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram