SETTIMANA UNITA’ DEI CRISTIANI: IN DIO E NEL PROSSIMO VIVIAMO COME FRATELLI

Facebooktwitterpinterestmail

ECUMENISMO: “L’UNICA FEDE DALL’UNICO BATTESIMO”

articolo di Gisella Di Giovanni, catechista

Gisella Di Giovanni

Lunedì 23 gennaio ,ad Acireale nella chiesa parrocchiale S. Paolo Apostolo, nella settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, si è svolta la Celebrazione Ecumenica della Parola di Dio, organizzata da don Gabriele Patanè, direttore dell’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso. Si è riflettuto insieme sul tema “Imparate a fare il bene, cercate la giustizia”(Is.1,17) con la presenza di alcuni rappresentanti delle Chiese cristiane:

•Don Agostino Russo, Vicario Generale della Diocesi di Acireale
•Rev .Padre Claus Jorge Richter, cappellano militare della Chiesa Luterana a Sigonella
•Rev.Padre Egidio Cali, del Patriarcato Ecumenico della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta e dell’ Esarcato per l’Europa Meridionale di Costantinopoli
•Rev. Diacono Ernesto Barnobi, rappresentante della chiesa Battista e Valdese di Catania
•Padre Jahim Mihai Gabriel, della chiesa Ortodossa romena ,parrocchia Sant’Agata di Catania.

Gli intervenuti hanno evidenziato che la fede unisce tutti i cristiani perchè trae origine dal comune Battesimo. Il Concilio Vaticano II infatti afferma che “il Battesimo costituisce il vincolo sacramentale dell’unità che vige tra tutti quelli che per mezzo di esso sono stati rigenerati”. La nostra esistenza fatta di peccato, ferite e sofferenze è proiettata a fare il bene, prendendosi cura dell’altro, ridandogli la dignità.

Abbattiamo le barriere della differenza, della paura , del diverso ed evitiamo l’ipocrisia. Celebriamo il Signore nelle liturgie e nella vita senza dimenticare il povero, volto concreto di Cristo, come ha ricordato il diacono permanente Sebastiano Genco nella sua testimonianza: “In Dio e nel prossimo, in noi e negli altri viviamo come fratelli”.

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram