IL NATALE NELLA SCUOLA DI PENNISI, COLPITA DAL TERREMOTO DEL 2018

Facebooktwitterpinterestmail

articolo di Luisa Grasso, professoressa di Religione

Mercoledì 22 dicembre gli alunni della Scuola Primaria I.C. Giovanni XXIII, di Pennisi, fraz. di Acireale, dedicata a don Giuseppe Panebianco, si sono esibiti in piazza con canti, poesie e pensieri. Hanno voluto far presente così il Natale e la nascita di Gesù, dono di Dio per l’umanità da vivere tutti i giorni.

I giovani studenti hanno abbellito la piazza con la presentazione delle loro attività, con l’intento di trasmettere le loro emozioni. Attraverso i lavori artistici esposti hanno voluto dare speranza a questa comunità, ferita dal terremoto del 2018. Il paese è stato invitato a risollevarsi e a rimanere compatto per ripartire e ricominciare.

All’incontro erano presenti Alfina Bertè, preside del sopracitato istituto, Andrea Romeo, presidente dell’Azione Cattolica diocesana, Anna Maria Cutuli, già presidente della stessa associazione e Padre Sam, parroco della comunità di Pennisi.


La piazza è il luogo centrale dove il singolo interagisce con la collettività. Il dialogo e il prendersi cura dell’altro sono i valori che l’Istituto desidera consegnare agli alunni. Il Natale, mistero dell’Incarnazione, insegna ad essere parte attiva del territorio in cui si opera.

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram