SERVIZIO DEI MARINES NEL SEMINARIO VESCOVILE PER LA BIBLIOTECA DIOCESANA

Facebooktwitterpinterestmail

DON MARCO CATALANO: “OCCASIONE PER CREARE NUOVE RELAZIONI”

La Biblioteca Centrale Diocesana di Acireale, ubicata presso i locali del Seminario Vescovile, si arricchisce di migliaia di volumi e riviste specializzate in teologia morale e in particolare di bioetica, appartenuti all’Istituto Siciliano di Bioetica diretto dal caro professore Rev.do Sac. Salvatore Privitera, Istituto da lui fondato nel 1990 e del quale è stato direttore fino alla sua scomparsa avvenuta nel 2004.


Infatti, lunedì 29 novembre una unità di 10 militari del Corpo dei Marines della base americana NAS di Sigonella ha collocato le 270 casse di libri e riviste negli scaffali della Biblioteca Diocesana, portando così a termine con un’operazione di “follow-up” il primo progetto che lo scorso 12 novembre aveva visto protagonisti un altro gruppo di 25 prossimi marescialli della base americana che aveva traslocato l’ingente patrimonio della biblioteca dell’Istituto Siciliano di Bioetica dalla chiesa di San Domenico di Acireale al Seminario Vescovile, collocandolo provvisoriamente in alcuni locali periferici.


L’operazione di “follow-up” del primo progetto svolto grazie alla mediazione del Responsabile Relazioni Esterne della base statunitense dott. Alberto Lunetta “arricchisce la Biblioteca Centrale Diocesana di migliaia di volumi e riviste specializzate, divenendo così punto di riferimento per quanti desiderano compiere studi nel campo della teologia morale e della bioetica”  ha affermato il direttore don Sebastiano Raciti.


L’iniziativa che s’inquadra nel progetto di volontariato civico della base NAS americana denominato “Community Relations, ha assunto un valore ad ampio spettro come tiene a sottolineare don Marco Catalano, rettore del Seminario: “il coinvolgimento dei Marines non deve essere considerata una semplice azione di solidarietà, ma per la comunità del Seminario la condivisione del lavoro e del pranzo con i militari americani ha rappresentato l’occasione per creare nuove relazioni con chi ai valori dell’onore, del coraggio e dell’impegno ha unito una spiccata sensibilità d’animo nel sapersi fare prossimo”.

Ed in questo clima di fratellanza e conoscenza ai militari americani sono stati mostrati gli ambienti più significativi del Seminario: il salone di rappresentanza, il fondo antico della biblioteca interna e, naturalmente, la Cappella maggiore con le interessanti opere di Francesco Patanè.


I libri donati dall’Istituto Siciliano di Bioetica al Seminario Vescovile di Acireale saranno gestiti dalla Biblioteca Centrale Diocesana per quanto concerne l’archiviazione e la catalogazione online, che si spera potrà essere compiuta nel più breve tempo possibile, in modo da potere agevolare la consultazione.

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram