Aci Platani in festa per i 70 anni di don Salvatore Coco

Facebooktwitterpinterestmail

Articolo di Giovanni Centamore

La Parrocchia di Aci Platani, giovedì 11 novembre, si è stretta attorno al suo parroco don Salvatore Coco in occasione del 70° compleanno. Un forte momento di gioia che la Comunità ha voluto vivere nella preghiera e nel ringraziamento al Signore per il dono della vita e per aver voluto dare alla Chiesa locale di Acireale un sacerdote buono e generoso. Quando il compleanno ha un numero “tondo”, contiene indubbiamente qualcosa di più. Richiama sempre un traguardo ma anche un punto di partenza. Ed è quasi naturale il bisogno di voltarsi indietro per un momento e valutare il tratto di strada percorso, da quando si è sentita forte ed esigente la chiamata del Signore.

Ordinato sacerdote il 5 giugno 1976 da Sua Ecc. mons. Giuseppe Costanzo, l’intensa attività pastorale di don Salvatore inizia come Assistente nel Seminario vescovile di Acireale. Il primo gennaio 1978 viene nominato parroco della Parrocchia Maria SS. del Rosario in Cosentini e dal 1980 è contemporaneamente vicario della parrocchia S. Antonio Abate in Aci S. Antonio. Servizio che è costretto a lasciare nel 1985, quando sarà nominato parroco della Parrocchia Santa Maria del Lume in Linera. Il 10 gennaio 1980 viene nominato canonico della Basilica Collegiata di San Sebastiano in Acireale. Dal 1992 è parroco nella parrocchia San Giovanni Battista di Aci Trezza e successivamente sarà chiamato a guidare contemporaneamente la vicina parrocchia di Santa Maria la Nova. Dal 2001 svolge il delicato servizio di Direttore dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi. Dal 7 settembre 2009 è parroco della Parrocchia di Santa Maria la Stella in Aci S. Antonio e dal 2019 Parroco di Aci Platani.

Ciò che ha caratterizzato la vita sacerdotale di don Salvatore, è la stima e l’amicizia che tanti confratelli sacerdoti hanno sempre avuto nei suoi confronti. Con alcuni di loro si è ritrovato nei locali dell’oratorio di Aci Platani per vivere un momento di convivialità e gustare il pranzo, allietato non solo dalle pietanze, ma anche dalla gioia dello stare insieme. Tutto ciò grazie, alla disponibilità e al servizio di tante laboriose mamme della parrocchia che con entusiasmo si sono messi ai fornelli, dimostrando così non solo profondo affetto nei confronti del loro parroco, ma anche tutta la loro bravura nell’arte culinaria.

La sera la Comunità parrocchiale si è riunita attorno all’altare per una solenne concelebrazione liturgica di ringraziamento, presieduta dal parroco e animata dai cori parrocchiali. Erano presenti il Vicario Generale mons. Giovanni Mammino, il Consiglio Pastorale Parrocchiale, i gruppi e le associazioni che operano in parrocchia e i rappresentanti delle comunità dove don Salvatore è stato chiamato a svolgere il suo ministero pastorale. Alla fine, nei locali dell’oratorio, si è tenuto un breve momento di convivialità animato dai giovani.

Nell’augurare a don Salvatore i più cordiali ed affettuosi auguri, affidiamo il suo prezioso ministero sacerdotale all’Amata Patrona di Aci Platani, la Vergine Santissima del Monte Carmelo, affinché lo conservi nella salute e non gli faccia mai mancare quelle indicazioni utili per continuare ad essere, in mezzo al suo popolo, guida e pastore buono.

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram