QUARESIMA PER I FANNULLONI, PRESENTAZIONE DEL TESTO IN CATTEDRALE

Facebooktwitterpinterestmail

Lunedì 15 febbraio, il vescovo Antonino Raspanti presenta il sussidio di meditazione

locandina

Clicca qui e scarica la  locandina

Lunedì 15 Febbraio 2021, alle ore 19.00, nella Basilica Cattedrale di Acireale verrà presentato il 16° volume di “Quaresima per i fannulloni…alla scuola dei Santi” di P. Max Huot de Longchamp.

Interverranno mons. Antonino Raspantivescovo di AcirealeLetizia Franzoneteologa, e don Mario FrestaArciprete Parroco della Basilica Cattedrale.

Moderatore dell’incontro sarà Mario Agostino, giornalista. Durante la presentazione verranno eseguiti intermezzi musicali.

Il libretto è edito dalla casa editrice Il Pozzo di Giacobbe e propone al lettore di dedicare un tempo, anche solo un quarto d’ora al giorno, alla riflessione spirituale per mettersi alla scuola dei santi e progredire nel cammino di fede durante la Quaresima, tempo forte che ci prepara a vivere la Pasqua di Resurrezione di Gesù.



Nella tradizione della Chiesa, il tempo di quaresima è dedicato alla preparazione ai sacramenti dell’iniziazione cristiana, cioè il battesimo, la cresima e l’eucaristia. Così al tempo in cui l’impero romano si convertiva massicciamente alla fede cristiana, i vescovi durante la quaresima riunivano quotidianamente i futuri battezzati per spiegare loro ciò che si sarebbe celebrato nella notte di Pasqua, poiché la resurrezione di Gesù era la sorgente della vita che loro avrebbero ricevuto. I cristiani delle nostre regioni, per la maggior parte, sono stati battezzati nella primissima infanzia e hanno generalmente ricevuto la cresima, la penitenza e l’eucaristia molto prima dell’età adulta, così che essi spesso scoprono l’essenziale di questi sacramenti, dopo la loro celebrazione. Proprio a loro è destinata Quaresima alla scuola dei santi 2021.

Come sempre alla scuola dei santi, proporremo giorno dopo giorno alcuni testi della grande tradizione cristiana che ci aiuteranno a scoprire il tesoro nascosto che abbiamo ricevuto o che riceveremo nei sacramenti. Anche se i sacramenti sono sette, noi ci limiteremo a quelli che riguardano tutti i cristiani e che sono più direttamente legati al tema della quaresima: il battesimo, la confermazione, l’eucaristia, la penitenza e l’unzione dei malati. Non tratteremo del matrimonio o del sacramento dell’ordine perché riguardano vocazioni cristiane particolari.

Ecco come organizzeremo questi quaranta giorni:

– Dal mercoledì delle Ceneri alla 1ª domenica di quaresima, tratteremo delle decisioni relative a preghiera, digiuno e condivisione fraterna a cui ci invita tradizionalmente la quaresima.

-Le domeniche e le solennità, i testi e i loro commenti saranno legati alla liturgia del giorno.

– Per la Settimana Santa mediteremo la Passione di Gesù.-

Gli altri giorni, dal 1° lunedì di quaresima fino alla domenica delle Palme, saranno dedicati a un sacramento per ogni settimana. Raccomandiamo ai nostri lettori di dedicare minimo un quarto d’ora ogni giorno alla lettura e alla meditazione dei testi che proponiamo.

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram