“Voce oltre le sbarre”, dall’Omelia di don Francesco Mazzoli

Facebooktwitterpinterestmail

Don Francesco Mazzoli
Dall’ Omelia all’Istituto Penale per Minorenni di Acireale 

Anche noi in carcere siamo Regno di Dio!
“Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo”.
Ognuno di noi è un campo in cui vi è nascosto un tesoro. Dio ha dato tutto quello che aveva per comprarlo, Gesù suo Figlio. Tu che sei giovane papà, daresti tua figlia per comprare una miniera d’oro? Dio sì, perché tutti noi siamo più dell’oro del mondo. Perché Dio con la risurrezione di Gesù ha ripreso a sè il Figlio e noi. Ha dato valore alla vita liberandola da ogni male, morte, orrore e peccato. Dio, oggi, valorizza la nostra umanità, portandola alla gloria. È come il tuo percorso. Se credi in quello che fai, sarai un talento. Non conoscevi neanche la chitarra, oggi dopo un anno di esercizio sei diventato bravo nel suonarla. Sei insieme ai tuoi compagni, ognuno per le sue abilità, uno scrigno di tesori nascosti. Siamo uno scrigno di perle preziose. Se lavoriamo per la libertà aumenteremo il nostro valore. Sarà incalcolabile. Ragazzi, Noi agli occhi di Cristo e del Padre siamo Regno di di Dio. E noi ci crediamo.

Acireale, 26 luglio 2020

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram