Acireale 2019 – Le Vie dei Tesori

Facebooktwitterpinterestmail

Ha avuto ufficialmente inizio con la conferenza stampa nel Palazzo di Città di Acireale la manifestazione promossa dall’ associazione “LE VIE DEI TESORI”.
Nata a Palermo tredici anni fa l’associazione si dedica ogni anno in sinergia con Comuni, Diocesi vari enti e le Soprintendenze, a valorizzare il patrimonio artistico culturale naturale e paesaggistico da un capo all’altro della Sicilia, tra grandi città e piccoli borghi, per ammirare tesori celebri e luoghi tutti ancora da scoprire.
Alla presenza di Laura Anello, presidente dell’associazione, di don Roberto Fucile, direttore per la Diocesi di Acireale e regionale dell’ufficio pastorale per il Turismo lo Sport e il Tempo libero e del sindaco di Acireale ing. Stefano Alì, sono stati esposti dettagliatamente i luoghi che potranno essere visitati nei tre week end a disposizione dal 13 al 29 settembre.

Accogliendo la proposta di Gaetano Grasso, presidente dell’Associazione SAIAMASTRA, co-organizzatrice dell’evento, con il supporto della Diocesi e del Comune di Acireale, dell’IPAB Santonoceto, di Legambiente Acireale, del Rettore del Convento San Biagio e dell’ Accademia degli Zelanti, LE VIE DEI TESORI ha deciso di puntare quest’anno i suoi riflettori anche su Acireale.

Tra qualche giorno verrà data la possibilità ai turisti e agli acesi di visitare, per la prima volta in assoluto, il PALAZZO VESCOVILE con la sua “finestrella segreta”, che monsignor Pasquale Bacile fece costruire per vedere dai suoi appartamenti la cappella del Santissimo della Basilica Cattedrale. E ancora la PINACOTECA E BIBLIOTECA ZELANTEA, LA CHIESA DEL MONASTERO  DELL’ARCANGELO RAFFAELE, LA CHIESA DI SANTA MARIA DEL SUFFRAGIO, LA CHIESA DI S.MARIA DELLE GRAZIE, LA CHIESA DI SANTA VENERA (chiusa da trent’anni), LA CHIESA E IL CHIOSTRO DEL CONVENTO DI SAN BIAGIO, LA COLLEGIATA DI SAN SEBASTIANO CON MUSEO DEL TESORO E LOGGIA CAMPANARIA, PALAZZO MUNICIPALE, IL MUSEO DIOCESANO  faranno di Acireale un vero museo diffuso insieme al fuoriporta nei giardini di RADICEPURA, in territorio di Giarre, alla scoperta di un vero e proprio tesoro di opere d’arte verdi.

Da non perdere, inoltre, le due passeggiate guidate da esperti alla scoperta dell’incantevole cittadina acese. La prima condurrà fino al borgo marinaro di Santa Maria la Scala con un percorso a piedi dalla PIAZZA DEL SUFFRAGIO alle CHIAZZETTE, lungo la RISERVA NATURALE ORIENTATA della TIMPA, la seconda invece farà riscoprire ACIREALE seicentesca, dove attraverso il segreto della “storytelling”, ogni angolo della città verrà raccontato al visitatore con un aneddoto, una storia, una curiosità, una leggenda…

Insieme ad Acireale, faranno parte, quest’anno del circuito del museo itinerante anche Sciacca, Naro, Sambuca, Caltanissetta, Trapani, Marsala, Siracusa, Noto, Messina, Palermo e Catania, alla quale Acireale passerà il testimone a partire dal 4 ottobre, dove sarà possibile utilizzare i coupon acquistati per la tappa acese.

Rossella Greco

Per maggiori info clicca qui

Le Vie dei Tesori

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram