Mons. A. Raspanti: “Un sussidio per meditare in Quaresima”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

“Quaresima per i fannulloni…alla scuola dei Santi” (Il pozzo di Giacobbe ed.) del sacerdote e teologo francese Max Huot de Longchamp è giunto alla sua quattordicesima edizione. Tradotto dalla confraternita della Beata Vergine del Monte Carmelo di Erice di cui il vescovo di Acireale,  monsignor Antonino Raspanti è moderatore, arricchisce giorno per giorno, il nostro cammino quaresimale. E, dall’inizio del suo mandato pastorale, S.E. Raspanti, lo presenta ai fedeli  annualmente,  nel periodo immediatamente precedente all’inizio della Quaresima.

Il volumetto diviene, quindi, un sussidio prezioso da custodire e su cui meditare, come lo stesso Vescovo mons A. Raspanti ci suggerisce: “Dall’esperienza già fatta in alcune parrocchie della nostra diocesi diversi parroci mi hanno detto che viene utilizzato insieme ai fedeli come testo di meditazione.Viene letto e, poi, ci si confronta con domande e riflessioni. E’  un libretto che scava dentro e che  accompagna in modo concreto il periodo quaresimale. Infatti molte persone lo richiedono di anno in anno.  Questo è un manualetto che si porta con sé, che  ci segue  per  quaranta giorni, dal mercoledì delle Ceneri al mattino del giorno di Pasqua. Spero che, per coloro che avranno modo di consultarlo, divenga  uno strumento utile. Impegna un quarto d’ora  durante la giornata  e fa riflettere su questioni che  spesso si legano alla liturgia del giorno e della domenica. E, quando si prende l’abitudine di fermarsi a meditare  ci si accorge che non si può più fare a meno di rivolgersi al buon Dio.”

Presentazione del sussidio

1.Giovedì 21 febbraio 2019. Ore 18.00 Santa Messa e ore 18.30 presentazione del libro nella chiesa Maria SS. della Sanità in Aci Catena

Scarica la Locandina

2. Martedì 26 febbraio 2019, ore 19.00 nella Basilica Cattedrale in Acireale

Scarica la Locandina

 

                                                                                                     Rita Caramma

                                                                                  Addetto stampa della Diocesi di Acireale

Facebooktwitterrssyoutubeinstagram